cropped-araldicaVillaGiuliaBig.png

Villa Giulia è un’elegante residenza napoleonica immersa nel verde di un parco secolare attraversato da romantici vialetti dove cresce una ricca vegetazione mediterranea. La proprietà si affaccia da una parte sul Mare Adriatico e dall’altra sulla città e il porto di Fano, con le dolci colline delle Marche che fanno da sfondo: per la storia e la posizione è un luogo unico nella provincia di Pesaro e Urbino.

bgFood640x655

La Villa custodisce all’interno arredi originali provenienti da epoche diverse, libri antichi e oggetti di uso quotidiano appartenenti da secoli alla famiglia: tutto l’insieme crea un’atmosfera davvero affascinate nelle sale e nei salottini, nelle suite e nelle camere. Adiacente alla villa, si trova l’antica Cappella privata dove vengono celebrate cerimonie e messe domenicali.
La sensazione è quella di rivivere una pagina di storia italiana e francese: nella villa e nel parco sono visibili ovunque le tracce lasciate dai suoi antichi proprietari, come il Principe Eugène de Beauharnais, amato figliastro di Napoleone e Vicerè del Regno Italico, o la Baronessa Giulia de Rolland, antenata dei proprietari e personaggio di spicco alla Corte Sabauda nei primi anni del XX secolo.

_L8A9756

_L8A7323

bgFood640x655

La storia

Il primo proprietario della villa fu Eugenio de Beauharnais, figliastro di Napoleone e Vicerè d’Italia
Nel 1850 la tenuta venne acquistata dal Conte Carlo Ferri, un nobile fanese che rivestì importanti cariche nello Stato Pontificio e fu Governatore della città di Perugia.
Risale a questo periodo un grande progetto di ampliamento della villa realizzato dall’architetto Giuseppe Ferroni di Senigallia, uno dei più importanti architetti della regione.
La struttura definitiva della Villa risale al 1892 e fu voluta da Giulia Ferri, figlia del Conte Carlo Ferri e moglie del Barone e Senatore del Regno Giulio de Rolland.
Giulia, donna di grande personalità ed intelligenza, era amica intima della Regina Margherita di Savoia, con la quale condivideva la passione per l’alpinismo. Giulia de Rolland fu la prima donna a scalare il Monte Bianco.
Successivamente la proprietà venne ereditata dalla nipote di Giulia, la Marchesa Maria Pia Tacoli di San Possidonio, che ne fece la sua residenza estiva.

bgFood2_640x655

Nel 1946, in occasione del matrimonio della figlia della marchesa Maria Pia, Laura, con il Conte Marco Celio Passi, la Cappella della Villa venne completamente restaurata e fu costruito il grande portale esterno.
L’attuale proprietaria Anna Passi, figlia della Marchesa Laura Tacoli di San Possidonio e del Conte Marco Celio Passi, assieme ai suoi figli oggi offre la possibilità di soggiornare in un luogo suggestivo e unico, dove comfort e servizi di qualità si coniugano con la tradizione aristocratica, il fascino della storia e le bellezze naturali di un parco centenario.

_L8A9649