ankonpanorama

ANCONA

BREVE STORIA

Ancona è la più grande citta delle Marche ed è il capoluogo amministrativo della regione.

Ciononostante non è molto conosciuta e frequentata dai turisti, mentre invece è una città incantevole, con dei dintorni splendidi e un bellissimo mare.

Fu una colonia greca costruita dai siracusani su due colli che fanno da anfiteatro al suo porto, nel 4° secolo a.c..

In seguito divenne romana e sotto l’imperatore Traiano, nel 115 d.c. , vennero costruite le attuali mura del porto, come ricorda l’arco di marmo che troneggia alla fine delle banchine.

Durante il medioevo sia le forze degli imperatori tedeschi, che la Chiesa, che la Repubblica di Venezia fecero si che Ancona non potesse mai realizzarsi come repubblica marinara.

Nel 1532 finì definitivamente nelle mani del Regno Pontifico, che la tenne fino all’Unità d’Italia.

Nemmeno il XX° secolo fu clemente con questa città, che fu devastata dai bombardamenti nella Seconda Guerra Mondiale, e poi subì gravi danni con il terremoto del 1972.

VISITA DELLA CITTA’

Iniziate la vostra passeggiata da Corso Stamira, vicino al porto.

Vedrete dapprima la bella facciata della Chiesa di Sant’Agostino, poi a sinistra arriverete in Piazza della Repubblica, dove iniziano gli altri due corsi della città, Corso Garibaldi e Corso Mazzini, che corrono paralleli a Corso Stamira.

Il Teatro delle Muse, del 19° secolo, si affaccia su Piazza della Repubblica ed è stato da pochi anni riaperto dopo un lunghissimo restauro.

Incamminatevi per Corso Mazzini fino a raggiungere la bella Fontana del Calamo, detta delle 13 Cannelle.

Prima della fontana troverete uno dei nostri posti preferiti di Ancona, il Chiosco di Morena, che offre squisiti frutti di mare con un buon bicchiere di vino: concedetevi una breve sosta e riprendete poi la vostra esplorazione della città!

Tornate in Piazza della Repubblica e prendete Via della Loggia, per vedere la splendida Loggia dei Mercanti, un esempio di tardo gotico veneziano (l’influenza di Venezia si nota spesso in città).

Più avanti incontrerete la facciata di Santa Maria della Piazza, del 13° secolo, con ordini di arcate cieche e belle sculture. Al suo interno, una lastra di vetro nel pavimento consente di vedere i resti della chiesa ancora più antica.

Da Via della Loggia raggiungete Piazza del Plebiscito, che gli anconetani chiamano Piazza del Papa dalla grandissima statua di Papa Clemente XII, che la domina.

Alle sue spalle la facciata della neoclassica Chiesa di San Domenico, con una Crocefissione di Tiziano sopra l’altare maggiore.

Salite la scala in fondo alla piazza, che vi porterà in Via Pizzecolli, dove sarete nel cuore della città antica.

Al numero 17 troverete la Pinacoteca, a Palazzo Bosdari, che ospita opere di Crivelli, Tiziano e Lorenzo Lotto.

Usciti dalla Pinacoteca, proseguite facendo però una sosta in Piazza Stracca, ad ammirare la vista del Porto di Ancona.

Poco più avanti raggiungerete Palazzo Ferretti, sede del Museo Archeologico Nazionale delle Marche, con una collezione di splendidi vasi, bronzi e gioielli.

Proseguite fino a Piazza del Senato, con un bellissimo palazzo in stile gotico veneziano e poi su per Via Giovanni XXIII raggiungerete le rovine dell’Anfiteatro Romano.

Ancora un piccolo sforzo e raggiungerete la sommità del Colle Guasco, che vi offrirà una incredibile vista del mare.

Su questo colle, al di sopra dell’agitazione della città moderna, giace la più famosa chiesa di Ancona, la medievale Cattedrale di San Ciriaco, un piacevole mix di romanico e gotico.

L’austero interno della chiesa e ricco di tocchi bizantini, un soffitto di legno dipinto in forma di una barca rovesciata, e una cupola a 12 facce.

Nella cripta si possono intravedere i resti di un antico tempio pagano che ha fornito le basi per la chiesa.

Ora fare una passeggiata indietro per un pranzo di pesce o per assaggiare, se non l’avete fatto prima, le ostriche del Chiosco di Morena!

Appena a sud di Ancona sorge la calcare vetta solitaria del Monte Conero il cui pendii ripidi scivolano verso il mare.

Qui si trovano il mare e le spiagge più belle di tutta la costa adriatica settentrionale come Portonovo, Sirolo e Numana.

Sirolo vanta anche il Conero Golf Club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *