Almorò di San Bonifacio

ricetta-per-un-uomo-significativo

Almorò di San Bonifacio è nato a Padova e ha sempre trascorso le estati a Villa Giulia, condividendo con i fratelli il pieno contatto con la natura e i giochi spensierati nel grande parco della villa e al mare.

Dopo gli studi classici e la laurea in Scienze Politiche a Roma, inizia a lavorare nell’attività di famiglia, volta a mantenere ed integrare i diversi “luoghi” e ambiti produttivi di Villa Giulia e dell’azienda agricola. Si occupa inizialmente della struttura ricettiva, originario cuore aziendale, poi anche dell’azienda agricola di famiglia, ora completamente convertita al biologico, fino alla realizzazione del nuovo ristorante: un punto di arrivo importante per il complesso aziendale, ma anche un nuovo punto di partenza, perchè rende gli spazi di Villa Giulia fruibili ai visitatori locali.

Da un anno ha concentrato la sua attività nella gestione del ristorante, senza però smettere di seguire da vicino anche la parte ricettiva e agricola. Vede il ristorante come luogo ideale d’incontro tra persone del posto e viaggiatori stranieri e tra questi e le eccellenze enogastronomiche e paesaggistiche delle Marche. Cura particolarmente la scelta dei prodotti locali di qualità per le preparazioni degli chef, così come quella dei vini che sono tutti, salvo piccole eccezioni, del territorio marchigiano per esprimerlo appieno in abbinamento ai piatti del ristorante.

Colpisce l’ impressionante somiglianza di Almorò di San Bonifacio con l’avo Pietro Savorgnan di Brazzà, avventuroso esploratore del Congo in epoca contemporanea a Stanley, ma di sensibilità diametralmente opposta per i suoi metodi non violenti e la sua repulsione verso le sfruttamento coloniale. L’ innata passione per le relazioni umane fa di Almorò un caloroso ed amato ospite.

Ricetta per un uomo significativo

Dimentica il chi

dimentica il dove

dimentica il nome di ogni astrazione

che ti ha portato

ad essere uno e solo.

Dimentica il padre e la nazione.

e fai spazio al respiro

di ogni incorrotto pensiero

che nasce dal cuore

che non germoglia paure.

Sentiti libero di unirti al mondo

e di non esser chiuso nel tuo tondo;

sfrutta l’incertezza che nasce

dal non seguir più le masse.

Senti il dubbio e vivilo tutto

e le tua scelta s’opporrà al brutto.

Apri te stesso ad una e mille esperienze

di cui la coscienza è solo al presente.

Almorò, 2009

LA FAMIGLIA